BUSINESS CLASS BY AMERICAN EXPRESS

Approfondimenti e spunti per far crescere il tuo business.

Strategia di gestione della catena di approvvigionamento: qual è la migliore per la tua azienda?

Strategia di gestione della catena di approvvigionamento qual è la migliore per la tua azienda?
Smart Business

08 Novembre 2021

American Express

Comprendere i vantaggi e gli svantaggi delle diverse strategie di gestione della catena di approvvigionamento aiuta un’impresa a compiere la scelta giusta.


Per dare ai clienti, in modo economico ed efficiente, ciò che vogliono, è necessaria una strategia di gestione della catena di approvvigionamento. Riuscire a ottimizzarla garantisce di massimizzare il ROI dei fornitori internazionali e locali mantenendo i clienti soddisfatti, due risultati essenziali per il successo a lungo termine. 


Che cos’è una strategia di gestione della catena di approvvigionamento?


Una strategia di successo per la catena di approvvigionamento è in grado di organizzare la gestione dell’intero percorso di un prodotto, dalla pre-produzione al momento in cui arriva nelle mani del cliente. Inoltre, deve considerare attività come produzione, gestione dei fornitori, gestione delle scorte e trasporto. 


Perché la gestione strategica della catena di approvvigionamento è importante?


Un’efficace strategia di gestione della catena di approvvigionamento consente di migliorare efficienza e valore del percorso di un prodotto. Ad esempio, una migliore gestione delle spedizioni può aiutare a consegnare più rapidamente. L’ottimizzazione della supply chain può quindi consentire di: 

Se si lavora con fornitori all’estero, una delle soluzioni è quella di effettuare pagamenti B2B internazionali in modo semplice e sicuro con la piattaforma Foreign Exchange International Payments di American Express, che consente di ottenere tassi di cambio competitivi in oltre 80 Paesi e ridurre il rischio correlato alle fluttuazioni dei tassi di cambio. 


Cosa considerare quando si elabora una strategia per gestione della catena di approvvigionamento


Quando una PMI sviluppa una strategia per la catena di approvvigionamento, ci sono tre elementi chiave da considerare: 

  1. Rapporti con i fornitori
    La strategia dovrebbe stabilire come trovare i fornitori e come confermare che sono efficienti, affidabili e che forniscono il prodotto o servizio migliore.
  2. Etica e sostenibilità
    La crescente sensibilità dei consumatori verso i temi dell’etica e della sostenibilità implicano un maggior impegno delle aziende per assicurarsi che fornitori e partner siano allineati con la propria filosofia e il proprio codice etico.
  3. Gestione del rischio
    Uno degli elementi più importanti è la gestione del rischio della catena di approvvigionamento. Cosa succede se una fabbrica chiude o se il maltempo impedisce a una spedizione di arrivare in tempo? Bisogna assicurarsi che i fornitori dispongano di piani d’emergenza, e che siano integrati nei contratti. 

Tre strategie per le piccole imprese

Quali strategie può adottare una PMI per gestire meglio la propria catena di approvvigionamento? Ecco tre esempi. 

  1. Strategia basata sulla domanda
    Una strategia di gestione della catena di approvvigionamento basata sulla domanda si concentra sulla soddisfazione della domanda del consumatore. Bisogna quindi esaminare i relativi dati storici e condividere queste informazioni con tutti i passaggi della catena di approvvigionamento, così che la produzione sia più efficiente.

Il vantaggio sta nel fatto di poter prevedere la domanda futura; ciò, però, può richiedere molto tempo, e ottenere i dati giusti è complicato. 

  1. Strategia agile
    Una strategia agile consiste nel saper reagire rapidamente e modificare la catena di approvvigionamento in base ai cambiamenti del mercato, alla disponibilità dei materiali, alle fluttuazioni stagionali e alla domanda dei consumatori.

Il vantaggio è che questa strategia consente alle aziende di offrire una gamma più ampia di prodotti e di consegnare molto più rapidamente; se però è necessaria una pianificazione a lungo termine non funziona sempre bene e può portare a livelli più elevati di sprechi e inefficienza. 

  1. Strategia collaborativa
    In alcuni casi, diverse aziende nella stessa catena di approvvigionamento possono collaborare per migliorare l’efficienza dell’intera filiera, ad esempio condividendo i sistemi di trasporto. Questo tipo di collaborazione non è sempre facile, ma può fornire risparmi significativi e miglioramenti delle prestazioni.

Il vantaggio è che le aziende possono condividere costi e rischi; tuttavia sono necessari una comunicazione chiara e diretta e un accordo su priorità e obiettivi. 


Come la tecnologia può migliorare la strategia della catena di approvvigionamento


L’adozione di tecnologie di gestione della catena di approvvigionamento è in aumento tra le PMI: l’automazione di processi chiave può infatti favorire l’efficienza, offrendo risparmi significativi.Un software di gestione della catena di approvvigionamento può ormai assumere compiti complessi come la gestione dei programmi di spedizione, il monitoraggio dell’inventario, la garanzia che gli ordini vengano spediti in tempo e il monitoraggio delle prestazioni e dell’affidabilità dei fornitori. Di conseguenza, si può affermare che con le soluzioni basate su cloud anche il costo del software è sempre più accessibile.

ARTICOLI CORRELATI

Per trasformare un'azienda in una data-driven company c'è bisogno della data literacy ecco le strategie da mettere in atto
Smart Business
Per trasformare un’azienda in una data-driven company c’è bisogno della data literacy: ecco le strategie da mettere in atto

Per trasformare un’azienda in una data-driven company c’è bisogno della data literacy: ecco le strategie da mettere in atto La trasformazione digitale delle imprese richiede …

#business intelligence #data literacy #data-driven company
Spunti per Business Leader su come ridisegnare i processi e la governance legata alla sostenibilità
Smart Business
Spunti per Business Leader su come ridisegnare i processi e la governance legata alla sostenibilità

Ecologia, sostenibilità e trasparenza sono diventate imperativi irrinunciabili per un’economia moderna e capace di guardare avanti. Ecco la road map da seguire per le aziende …

#Business Leader #governance #sostenibilità
Ecco come il D2C può aiutare un’azienda ad aumentare la redditività
Smart Business
Ecco come il D2C può aiutare un’azienda ad aumentare la redditività

Vendere i prodotti o servizi direttamente ai consumatori può essere un vantaggio per le imprese. L’anno della pandemia è stato durissimo per tante PMI, ma …

#Analisi costi-benefici #Modello Direct-to-consumer #redditività
1 2 3 4 64